Le misure delle porte di casa

Un aspetto da non sottovalutare

Solitamente, per le porte da interni, la larghezza standard è di circa 80 cm. Con questa misura si indica, di solito, lo spazio libero da ingombro, quello per permettere il passaggio. Porte più piccole (con una larghezza di circa 60 centimetri) possono essere utilizzate per sgabuzzini e ripostigli, mentre, per aperture più ampie, si può puntare per le porte oversize: hanno un grande impatto visivo, ma sono più costose rispetto alle porte standard.

L’altezza classica, invece, è di circa 210 centimetri, anche se gli ultimi trend, indicano un’ampia preferenza per le porte a tutta altezza (arrivano fino al soffitto), che consentono un passsaggio di luce maggiore.

Quando vanno prese le misure?

Le misure (larghezza, profondità ed altezza dei diversi vani porta), ovviamente, vanno prese prima dell’acquisto delle porte.

Fondamentale è la tempistica con la quale si svolge questa operazione: le misure devono essere prese successivamente alla posa di piastrelle e pavimenti, e solo dopo aver terminato le finiture delle pareti ed aver installato il controtelaio.

Ricorda che, oltre alle porte nelle misure standard, è sempre possibile ordinare porte e complementi su misura, in base alle tue esigenze ed alla situazione strutturale.